DIDATTICA a DISTANZA : così proprio NON va!

Categorie: , , , , , , , | 18-03-2020

Dopo la recente nota sulla “Didattica a distanza “ recentemente diffusa dal Ministero , non si é fatta attendere la presa di posizione ferma della CISL SCUOLA che unitamente alle altre Organizzazioni sindacali con il comunicato di oggi che riportiamo in allegato ne ha chiesto immediato ritiro.

Il comunicato sindacale unitario odierno evidenzia infatti tutti i profili di sostenibilità contrattuale dell’impegno professionale del personale docente, su cui come CISL  Scuola Verona avevamo già focalizzato l’attenzione.

Durante queste giornate infatti siamo impegnati nel monitorare e nel raccogliere le segnalazioni che ci pervengono da parecchi docenti veronesi, che in situazione di piena emergenza stanno producendo il massimo sforzo, in molti casi con diffuse difficoltà nel raggiungere tutti gli alunni, scarsi strumenti tecnologici e non ultimo alcuni assurdi vincoli regolamentari che aggiungono ulteriore affanno burocratico ad una situazione già assai complessa e complicata.

Ricordiamo al Ministro che il personale della Scuola necessità di considerazione e rispetto, per restituire dignità ad una professione che é  sempre più collante sociale per tenere in piedi un Paese piegato dall’emergenza sanitaria e allo stremo. Considerazione e dignità professionali che non si costruiscono con facili dirette facebook ad effetto, ma che necessitano un riconoscimento, specifici interventi e concrete risorse a sostegno di lavoro e innovazione scolastica prima durante e sopratutto dopo quando sarà terminata “la burrasca”.

allegati:

Nota Ministeriale 0000388/2020 Didattica a distanza

RICHIESTA unitaria RITIRO-nota-388 didattica a distanza