Nota di aggiornamento al DpEF: preoccupante l’assenza di risorse per il rinnovo CCNL!

Categorie: , , , , , , , | 10-10-2018

Dopo le forti perplessità espresse da CISL CGIL e UIL nella recente conferenza stampa unitaria, sulla nota di aggiornamento del Documento di programmazione economico finanziaria predisposta dal Governo sale, nonostante qualche timida rassicurazione, la preoccupazione per l’assenza di risorse destinate al rinnovo CCNL  2019- 2021.

Una assenza delle risorse destinate alla Contrattazione e alla concreta valorizzazione del personale docente e ATA, sulla quale come CISL SCUOLA unitamente alle altre sigle sindacali siamo già dovuti intervenire energicamente considerato che il rischio della mancata copertura dell’elemento perequativo introdotto con il nuovo CCNL e che laddove confermato avrebbe prodotto un arretramento delle retribuzioni delle fasce più deboli.

Come CISL SCUOLA Verona riteniamo sia presto per valutare presto per dare un giudizio sulle misure di programmazione avanzate dal Governo Conte, tra cui la senz’altro attesa quota 100 per le pensioni, sulle quali paiono esservi per la Scuola “possibili luci  ma anche molte ombre”.

In vigile attesa che i propositi annunciati diventino provvedimenti concreti per poter riuscire a valutarne meglio e nel merito le disposizioni, constatiamo in modo preoccupante e nei fatti come sulla Scuola  “il cambiamento non si vede ”  considerato che anche Governo “giallo-verde” pare essersi ben presto omologato alle “cattive abitudini” degli esecutivi precedenti incapaci di valorizzare con adeguati investimenti il contributo del personale della Scuola alla effettiva crescita del Pil del Paese.