Nuovo M.O.F. : avvio del confronto al MIUR

Categorie: , , , , , , | 25-05-2018

Alla luce delle novità introdotte dal nuovo CCNL  e con particolare riguardo al Fondo per il Miglioramento dell’Offerta Formativa e  quindi alle risorse destinate alla contrattazione integrativa d’istituto, ha preso il via il confronto tra le OO.SS Nazionali firmatarie del Contratto e il Ministero.

La trattativa per la definizione del Contratto Nazionale Integrativo relativo al nuovo MOF per il prossimo anno scolastico 2018/2019, secondo quanto previsto dall’articolo 40 del nuovo CCNL e di cui come CISL SCUOLA abbiamo evidenziato la necessità di una conclusione rapida ed efficace in tempi utili con l’avvio della futura contrattazione d’istituto,  ha principalmente preso in esame l’ammontare delle risorse disponibili che andranno a costituire un unico Fondo destinato alle Scuole e composto da vecchio MOF, bonus docenti e risorse per la valorizzazione dei docenti stanziate dalla legge di bilancio per il 2018.

Relativamente al Bonus premiale dei docenti previsto per il corrente anno e a seguito degli obiettivi di riduzione della spesa fissati dalla Legge di Bilancio, il Ministero ha comunicato una riduzione dello stanziamento complessivo previsto dal comma 126 Legge 107/2015 “Buona scuola” da 200 a 181 milioni di euro finanziati per il 2018.

Ricordiamo inoltre che il nuovo CCNL ha previsto una ulteriore riduzione del Bonus premiale, pari a 70 milioni per il 2018 che sono già stati impegnati per l’aumento della RPD(retribuzione professionale docenti); pertanto il bonus docenti che sarà assegnato alle istituzioni scolastiche per il 2017/2018 ammonterà complessivamente a 111 milioni di euro.

Per l’anno 2019 il invece CCNL ha previsto una attenuazione della riduzione del Bonus, consentendo una disponibilità complessiva all’interno del nuovo MOF destinato alle scuole per il prossimo anno scolastico anno 2018/2019 pari a 131 milioni di euro.

In conclusione le risorse disponibili del nuovo MOF 2018/2019, oggetto della contrattazione integrativa nazionale sono le seguenti:

Bonus docenti                   131  milioni

Precedente MOF              689  milioni

per un totale di risorse disponibili pari a 820 milioni di euro, che verranno distribuiti alle Scuole secondo i criteri che saranno definiti nella prosecuzione della trattativa al Miur tenendo conto delle nuove regole introdotte dall’articolo 40 del CCNL,  che prevede una maggiore flessibilità nella finalizzazione delle somme e il superamento della contrattazione regionale per la quota relativa alle aree a rischio.

 

Relativamente  alle economie degli anni precedenti, l’Amministrazione ha informato le OO.SS che si è in attesa della certificazione del relativo CCNI stipulato il 28 luglio 2017. Per quanto riguarda le economie del 2016/2017 il cui utilizzo è già previsto all’interno del CCNI 16/17 definitivamente sottoscritto il 2/11/2017 , l’Amministrazione si è impegnata ad inviarci il dettaglio a conclusione della rilevazione sulla pratica sportiva e sulle aree a rischio del medesimo anno scolastico.

Nel corso dell’incontro il Ministero ha poi informato le OO.SS. che per quanto riguarda le giacenze del bonus 2016/2017, sta provvedendo a sollecitare la Ragioneria Generale dello Stato affinché riaccrediti al più presto le risorse sui POS delle Istituzioni scolastiche in modo che si possa procedere ai pagamenti dovuti ed esigibili dal personale.

Seguiranno aggiornamenti sulla prosecuzione della trattativa per la definizione del nuovo MOF, prevista nelle prossime settimane