Personale ex LSU: imminente bando per le nuove stabilizzazioni!

Categorie: , , | 02-12-2020

L’ormai imminente bando per la seconda procedura selettiva finalizzata all’assunzione in ruolo del personale dipendente delle imprese di pulizia impiegato per almeno 5 anni presso le scuole è stato oggetto dell’incontro fra Ministero e Sindacati che si è svolto nei giorni scorsi.

Con riferimento alle richieste avanzate dalle Organizzazioni Sindacali nei precedenti incontri, l’Amministrazione ha riferito dell’ indisponibilità manifestata dagli altri Ministeri coinvolti nella definizione del bando, la cui emanazione avviene di concerto con MEF, Ministero del Lavoro e Funzione Pubblica.

Resta pertanto, in base alla rigida interpretazione della normativa vigente, la possibilità di presentare domanda esclusivamente nella provincia di servizio; non sarà invece consentito, come richiesto dalla CISL Scuola, presentare in subordine anche la domanda per una seconda provincia dove vi sia disponibilità di posti.
L’Amministrazione ha tuttavia dichiarato di essere intenzionata a sostenere un intervento emendativo in sede di approvazione della Legge di Bilancio al fine di consentire una successiva procedura selettiva rivolta a coloro che risultino non assunti per mancanza di posti disponibili nella provincia.
La procedura prevista dal bando consentirà l’assunzione in ruolo, anche part time, su un totale di 1.593 posti interi rimasti ancora disponibili dopo la prima stabilizzazione.

I requisiti per partecipare alla procedura sono:

  • possesso del diploma di scuola secondaria di I grado
  • aver svolto per almeno 5 anni, anche non continuativi, ma comprendenti comunque anche gli anni 2018 e 2019, servizi di pulizia e ausiliari presso le istituzioni scolastiche ed educative statali, in qualità di dipendente a tempo determinato o indeterminato di imprese titolari di contratti per lo svolgimento di tali servizi.

La provincia per la quale potrà essere presentata la domanda di partecipazione è quella in cui hanno sede le istituzioni scolastiche nelle quali il lavoratore prestava la propria attività. Le operazioni devono concludersi entro il 31 dicembre per consentire le assunzioni a partire dal 1° gennaio 2021.