SCIOPERO 8 GIUGNO: restituire al personale della Scuola la dignità e il valore che meritano!

Categorie: , , , , , , , , , , , , , | 06-06-2020

Riportiamo in allegato il comunicato unitario territoriale inerente lo SCIOPERO di Lunedì 8 giugno e la comunicazione trasmessi agli Istituti veronesi.

Nel ribadire con le ragioni dell’azione di protesta con particolare riguardo alla Scuola veronese evidenziamo i motivi e gli aspetti della mobilitazione unitaria sul territorio:

  • potenziare gli organici, sia per il personale docente che per il personale Ata, per dare adeguata risposta alla crescente richiesta di tempo scuola sul territorio veronese( solo 7 tempi pieni nuovi rispetto a 51 richiesti);
  • ridurre il numero già elevato di alunni per classe presente nelle scuole veronesi con attenzione alla diversa conformazione del territorio e ai trasporti, per consentire una didattica per gruppo classe ristretto e garantire vera integrazione degli alunni diversamente abili;
  • la piena funzionalità alle segreterie scolastiche veronesi, con la copertura dei posti vacanti DSGA (oggi abbiamo più del 65% dei posti vacanti), per questo si chiede un Concorso riservato agli assistenti amministrativi facenti funzione con almeno tre anni di servizio.
  • la ripresa delle lezioni in sicurezza, per igiene e sorveglianza, con un numero adeguato di collaboratori scolastici, l’organico per l’a.s. 2020-21 invece è stato ridotto;
  • la stabilizzazione del personale già da tempo precario sugli oltre 800 posti vacanti presenti in provincia di Verona, destinati a crescere per l’effetto del turnover;
  • rivendicare un piano straordinario di investimenti necessari per rendere possibile la ripresa con risorse aggiuntive, con interventi anche sugli edifici scolastici veronesi, tali da realizzare  ambienti innovativi, meglio igienizzabili e dove poter lavorare e studiare in sicurezza.
  • assicurare un rinnovo contrattuale che sappia riconoscere le diverse professionalità operanti nel sistema Scuola, che anche in piena emergenza hanno saputo costruirsi e esprimere competenze e innovazione con riguardo alla didattica e alla gestione amministrativa.

Per queste valide ragioni e questioni ancora aperte, considerato il completo disinteresse del Ministero per gli sforzi sostenuti nell’ambito della Didattica a distanza e smartworking, senza trascurare le incombenze  di Valutazioni ed Esami  e gli assurdi interventi ad ulteriore complicazione e colpevole ritardo nella stabilizzazione attraverso i Concorsi , raccomandiamo al personale dirigente, docente, educativo e Ata di partecipare numeroso e con determinazione allo SCIOPERO.

ll DOVERE di partecipare e il DIRITTO ad essere riconosciuti!

allegati:

– SCIOPERO 8 GIUGNO restituire al tuo lavoro e alla Scuola la dignità e il valore che meritano! 

SCIOPERO 8 giugno RIPARTIRE INSIEME