Avvio lezioni e nomine supplenti: le indicazioni del Miur!

Categorie: , , , , , | 08-09-2019

Nel corso degli ultimi anni anzichè diminuire, cresce purtroppo il numero di docenti, educatori e personale ATA precario anche in Verona e provincia.

Una criticità quella del reclutamento del personale supplente che terminate le ultime nomine dalle graduatorie provinciali riverserà le proprie incombenze sulle segreterie scolastiche, impegnate ad organico ridotto in una difficile e talvolta estenuante ricerca di personale per le sostituzioni anche di durata annuale e che, per difetti di programmazione del fabbisogno più volte denunciati da Cisl Scuola Verona, non si trovano in quanto neppure per alcuni insegnamenti ci sono.

Ricordando l’importanza di osservare le disposizioni che regolano la rinuncia e l’accettazione delle proposte di supplenza al fine di consentire un rapido e corretto reclutamento dalle graduatorie d’Istituto, invitiamo il personale precario in attesa di una probabile chiamata alla lettura delle annuali istruzioni operative fornite nell’annuale circolare del MIUR, che riportiamo in allegato.

Tra le novità importanti contenute nella circolare ministeriale segnaliamo:

-su richiesta della CISL SCUOLA,  sostenuta dalle altre OOSS, viene precisato che in caso di nomina da graduatoria di istituto, i contratti a tempo determinato vanno stipulati con l’apposizione del termine corrispondente alla natura giuridica del posto, evitando così prodursi degli equivoci registrati lo scorso anno quando le supplenze venivano conferite con clausola risolutiva in attesa di ritardi nella riproduzione delle graduatorie di II e III fascia d’Istituto

-per quanto riguarda le cosiddette “MAD” viene evidenziata da quest’anno la raccomandazione ai Dirigenti Scolastici, in un’ottica di trasparenza, di pubblicare i relativi elenchi delle domande pervenute, onde evitare l’assoluta mancanza di regolamentazione, precisando che i contratti stipulati attingendo da MAD sono soggetti alle sanzioni previste dall’art. 8 del Regolamento delle supplenze di cui al DM 13 giugno 2007.

-per i docenti diplomati magistrali destinatari di sentenze sfavorevoli, che vengono cancellati dalle GAE e dalle Graduatorie di istituto di I fascia, la necessità di consentire la presentazione della domanda per l’inserimento in II fascia, qualora non l’abbiano già fatto in occasione dell’aggiornamento delle graduatorie di istituto nel  2017,

-rispetto all’inserimento nelle graduatorie dei docenti Tecnico Pratici, il Miur nel ricordare i giudizi consolidati e  sfavorevoli ai ricorrenti, raccomanda di procedere alla cancellazione dalla II fascia dei destinatari di sentenza di rigetto e di inserire la clausola risolutiva per le posizioni degli aspiranti ancora in attesa di giudizio definitivo.

allegati:

–    MIUR circolare istruzioni operative supplenze 2019-2020