CGIL-CISL-UIL Scuola: uniti nella critica responsabile alla Manovra!

Categorie: , | 24-10-2018

In questi giorni in cui si discute vivacemente circa i contenuti della Manovra economica che troverà la sua definizione nella discussione parlamentare della Legge di Bilancio 2019, ancor prima della bocciatura   non si sono fatte attendere le critiche di CGIL-CISL-UIL alle politiche del Governo, quale monito di responsabilità nei confronti del Paese.

Infatti seppur condivisibile la volontà di indirizzare risorse a contrasto della povertà, a sostegno al potere d’acquisto delle fasce  sociali deboli di pensionati e lavoratori dipendenti e per una maggior equità nell’accesso alla previdenza, a preoccupare é la sostenibilità del debito pubblico e la mancanza di una prospettiva di crescita per il Paese che emerge prepotentemente nell’assenza di investimenti in formazione, ricerca e innovazione, delle risorse per i rinnovi dei Contratti pubblici e degli investimenti necessari per lo sviluppo delle infrastrutture.Ferma e forte anche la posizione sulla Scuola dove accanto alla rivendicazione delle risorse per il  rinnovo del CCNL, viene ribadito con forza il valore imprescindibile di istruzione formazione e ricerca per la crescita del PIL Italiano.

CGIL-CISL-UIL sono andate oltre la semplice critica, formulando al Governo giallo verde proposte di intervento che hanno condiviso nel documento unitario che riportiamo in allegato e sul quale come promuoveremo assemblee sindacali unitarie per informare e sensibilizzare il personale docente educativo e ata sui contenuti della Manovra economica.

allegati:

Documento Esecutivi-unitari proposte CGIL_CISL_UIL sulla Legge di Bilancio 2019