Concorso Dirigenti: Consiglio di Stato sospende pronuncia TAR e sblocca assunzioni in ruolo!

Categorie: , , , , , | 13-07-2019

Segnaliamo agli aspiranti futuri Dirigenti Scolastici che dopo la sentenza del TAR che sospendeva proceduralmente il percorso Concorsuale per alcune difformità rilevate che mettevano in discussione il corretto esito delle prove, é intervenuto con propria recente ordinanza anche il Consiglio di Stato.

Infatti a fronte del ricorso d’urgenza presentato dal MIUR il Consiglio di Stato, a superamento della pronuncia del TAR ha disposto la sospensione dell’esecuzione della medesima sentenza, restituendo di fatto alla procedura Concorsuale la propria ordinaria prosecuzione, in attesa di futura e ulteriore discussione della questione il prossimo 17 ottobre 2019.

Pertanto a seguito dell’Ordinanza del Consiglio di Stato che riportiamo in allegato, si procederà a breve alla formulazione delle graduatorie di merito del personale idoneo e, dopo l’autorizzazione del Ministero dell’Economia e delle Finanze, alle assunzioni in ruolo con decorrenza giuridica 1 settembre 2019.

Come CISL Scuola Verona pur ritenendo l’iter concorsuale ancora questione irrisolta e complessa, registriamo positivamente tale nuovo sviluppo giurisprudenziale nella misura in cui restituisce al personale aspirante Dirigente, che ha svolto e superato le prove concorsuali, la prospettiva concreta di una assunzione a tempo indeterminato, mitigando parzialmente le negative ricadute e criticità della rete scolastica veronese che purtroppo conta più del 30% dei posti di Dirigenza Scolastica tutt’oggi vacanti non coperti da personale titolare e destinate alla crescente copertura delle sedi con ricorso discutibile alla reggenza.

allegati:

Sentenza TAR LAZIO 8655_2019 Concorso DS

Ordinanza Consiglio di Stato 3514_2019 Concorso DS