Concorso STRAORDINARIO: esiti del confronto al Ministero

Categorie: , , , , , , , | 27-06-2020

Si é recentemente tenuto l’atteso confronto tra Ministero e OO.SS. circa le modifiche e integrazioni  alla bozza del decreto dipartimentale che adegua  il bando del Concorso Straordinario in applicazione delle disposizioni introdotte dal D.L.22/2020, poi convertito nella Legge 41/2020.

Le modifiche riguardano in particolare le caratteristiche della prova scritta che rimane informatizzata ma con quesiti a risposta aperta.

Alle OO.SS. é stato presentato una prima bozza del provvedimento nel quale si delineava  una prova composta di 8 quesiti a risposta aperta di cui uno in lingua inglese  (articolato in ulteriori 5 quesiti) a cui fornire risposta in 150 minuti. Per ciascun quesito era riconosciuto un punteggio massimo di 10 punti per un totale complessivo di 80 punti.

Come CISL SCUOLA, oltre ad evidenziare le criticità già ripetutamente denunciate rispetto alla procedura del Concorso Straordinario, abbiamo contrastato nel merito contenuti della bozza di provvedimento, attraverso i seguenti interventi richiedendo:

-il dimezzamento del numero dei quesiti (a parità di tempo) e di diminuire il punteggio riconosciuto al quesito in lingua straniera;

– la pubblicazione, al pari di quanto previsto per il concorso ordinario, almeno 7 giorni prima delle prove della griglia di valutazione delle stesse con specificazione degli indicatori;

-che il servizio prestato su A-29 potesse essere valutato sulla classe di concorso A-30 e quello di A-66 per la A-41, come previsto per la procedura abilitante;

– che siano rese  note al più presto le date entro le quali gli aspiranti potranno presentare le domande di partecipazione al concorso;

– infine che anche per il concorso straordinario, possano essere riconosciute le abilitazioni di ambito orizzontale (esempio A-13 per A-12 e A-11).

Al termine del confronto, si sono registrati alcune importanti decisioni, tra cui in  particolare evidenziamo che:

– i quesiti saranno 6 di cui 5 sul programma del concorso (con valutazione massima di ciascun quesito di 15 punti) e 1 in lingua inglese (con valutazione massima di 5 punti).

– la decisione sulle modalità di formulazione delle domande e delle risposte al quesito in lingua inglese sarà demandata al comitato tecnico scientifico;

– la griglia di valutazione verrà pubblicata almeno 7 giorni prima della data di somministrazione delle prove.

In attesa del testo del provvedimento registriamo comunque con positività l’accoglimento delle modifiche avanzate durante il confronto.