150° Unità d’Italia: il 17 marzo non si riducono i permessi

Categorie: | 15-03-2011

In questi giorni, sono apparse sul sito della Funzione Pubblica discutibili indicazioni in merito all’applicazione di quanto disposto dal decreto-legge n. 5 del 22 febbraio 2011.

Tale decreto ha introdotto la festa nazionale del 17 marzo 2011 prevedendo che, limitatamente all’anno 2011, tale giorno sia considerato giorno festivo ai sensi degli articoli 2 e 4 della legge 27 maggio 1949, n. 260.

A nostro avviso le disposizioni del decreto non inciderebbero sul computo delle giornate corrispondenti alle festività soppresse, riducendole da 4 a 3.

Ingiustificata risulterebbe pertanto qualsiasi decisione di attribuzione forzosa di ferie per la giornata del 17 marzo, di per sé festiva per tutti.

Sulla questione,ci stiamo attivando per ottenere,  gli indispensabili e opportuni chiarimenti.

Clicca qui e leggi direttamente dal sito nazionale della Cisl Scuola, l’analisi giuridico- normativa completa a sostegno della nostra posizione.