Dal MUR risposte concrete o sarà SCIOPERO GENERALE della SCUOLA!

Categorie: , , , , , , | 01-04-2019

Successo degli attivi unitari tenutisi a Mestre nei giorni scorsi con una consistente partecipazione, le Organizzazioni Sindacali hanno riaffermato con forza la loro netta contrarietà al progetto di regionalizzazione che in modo poco trasparente e senza il coinvolgimento della categoria, sta proseguendo il proprio pericoloso percorso .

Gli attivi sono risultati anche l’occasione per fare il punto delle vertenze e delle rivendicazioni aperte su :

-rinnovo del CCNL , per il quale la legge di Bilancio non ha stanziato adeguate risorse;

-reclutamento e rapide assunzioni del personale precario, attraverso un piano straordinario di stabilizzazione a copertura del crescente numero di posti vacanti

-valorizzazione professionale del personale ATA, trascurato nella considerazione dagli interventi di Legge e nella ma sempre più oberato di oneri amministrativo-gestionali(quali da ultimo passweb) non di diretta e immediata competenza del settore scolastico;

Dopo gli attivi le OO.SS. hanno unitariamente presentato la richiesta di conciliazione, che riportiamo in allegato, dando di fatto avvio allo stato di agitazione che proseguirà nella già avviata raccolta firme a sostegno dell’Appello contro la regionalizzazione del sistema scolastico e con altre iniziative sino al blocco delle attività aggiuntive.

Se non seguiranno risposte e soluzioni concrete da parte del MIUR alle nostre istanze e rivendicazioni “lo SCIOPERO sarà INEVITABILE! “ ha dichiarato con decisione e fermezza Maddalena Gissi, Segretaria Generale della CISL SCUOLA.

allegati:

richiesta procedura di conciliazionerichiesta procedura di conciliazione