Al nuovo Ministro dell’ISTRUZIONE: la SCUOLA MERITA vera attenzione e considerazione!

Categorie: , , , , , , , | 22-10-2022

In queste ore ha prestato giuramento e si appresta ad insediarsi il nuovo Governo, a guida Giorgia Meloni, che presenta come nuovo Ministro dell’Istruzione il profilo del prof. Giuseppe Valditara.

Come CISL SCUOLA nell’augurare buon lavoro al nuovo Ministro, auspichiamo sia possibile, nell’ambito del riconosciuto valore del dialogo sociale e delle relazioni sindacali, sviluppare un proficuo confronto sulle tante questioni aperte su cui il mondo della Scuola attende risposte efficaci non più rinviabili,  non ultima quella del rinnovo del CCNL.

La CISL Scuola non farà mancare la propria disponibilità a rapportarsi in modo aperto, corretto e costruttivo, così come nel tempo ha fatto con tutti i precedenti Ministri e Governi.

Non possiamo però trascurare che al nuovo Ministro si accompagna una non casuale ridenominazione del “Ministero dell’Istruzione e del Merito”; un merito che noi intendiamo e vorremmo espressamente riferito all’art. 34 della Costituzione, laddove si sancisce il diritto per i meritevoli di raggiungere i più alti gradi degli studi “anche se privi di mezzi”, mentre non ci piacerebbe se  l’aggiunta richiamasse una  “meritocrazia” dannosa e avulsa al sistema scolastico e ai nostri valori di comunità educante.

Ci permettiamo quindi in questo senso di indicare al nuovo Ministro la priorità di restituire al lavoro del personale scolastico e alla sua retribuzione, la dignità che veramente meritano.