Chiarimenti GPS e prime anticipazioni del Ministero sulle supplenze

Categorie: , , | 06-09-2020

Riportiamo in allegato la nota con cui il Ministero ha fornito i primi chiarimenti circa l’operatività delle nuove GPS per l’attribuzione delle supplenze al personale docente.

Il testo  della nota destinata agli Uffici Scolastici, prevede la possibilità di procedere alla rettifica in autotutela dei punteggi palesemente erronei e la possibilità di accogliere i reclami manifestamente fondati, che gli aspiranti potranno presentare agli ambiti territoriali competenti per graduatoria.

In attesa che le GPS siano pubblicate oltre ai continui aggiornamenti dei decreti di esclusione consultabili nell’apposita sezione del sito Istituzionale, ricordando la disponibilità delle Organizzazioni sindacali territoriale a partecipare ad apposito tavolo tecnico, l’Ufficio Scolastico  territoriale dovrà verificare alcune casistiche di possibili errori frequentemente riscontrate e riguardanti:

– il possesso del requisito del servizio specifico per i docenti di strumento (classe di concorso A55) in assenza del quale gli aspiranti verranno esclusi dalla GPS

– il possesso del requisito di tre annualità di servizio su sostegno per la II fascia delle GPS di sostegno; in assenza del requisito gli aspiranti dovranno essere esclusi;

– l’eventuale dichiarazione dei titoli di servizio, durante il corso di studi, da parte delle laureate in scienze della formazione che verranno pertanto decurtati;

– la valutazione de punteggio per  assegni di ricerca che deve essere sul singolo bando e non sugli anni di durata della ricerca.

Durante una prima informativa alle Organizzazioni Sindacali recentemente tenutasi a livello nazionale sono stati forniti alcuni primi chiarimenti e anticipazioni sui contenuti dell’annuale circolare sull’ assegnazione delle supplenze e di cui a seguire evidenziamo i principali aspetti:

-alcune precisazioni circa le operazioni di nomina, in merito alla rinuncia o assenza alla convocazione che comporta la perdita della possibilità di conseguire altra supplenza sulla base della GAE e delle GPS, per la graduatoria interessata dalla convocazione e  il relativo insegnamento, mentre diversamente la rinuncia dagli elenchi GAE per il sostegno consentirà di accettare una nomina dalla medesima GAE per posto comune o cattedra;

-le supplenze su posto di lingua inglese per la scuola primaria potranno essere conferite ai docenti in possesso di uno dei titoli indicati nel comma 17 dell’art.13 dell’O.M. 60/2020,  che verranno verificati dalla prima scuola di servizio;

-le M.A.D. potranno essere presentate esclusivamente  da docenti non presenti in alcuna graduatoria;

– per il personale ATA l’ unica precisazione riguarda i posti residuati dalla mobilità straordinaria di cui all’art.58 della L.69/2013 sui quali, nelle more dell’espletamento della nuova procedura concorsuale, potranno essere conferite supplenze temporanee fino al 31/12/2020, mentre sono ribadite tutte le altre disposizioni precedenti relative all’assegnazione delle supplenze;

non sarà più possibile per tutto il personale supplente, abbandonare una supplenza breve per accettarne un’altra  fino al termine delle lezioni.

allegati:

Nota  Ministeriale chiarimenti GPS