CISL SCUOLA:sindacato del futuro più forte sui luoghi di lavoro!

Categorie: , , , , , , | 10-11-2015

Si è tenuta a Paestum, nei giorni 4 e 5 novembre, l’assemblea organizzativa programmatica della Cisl Scuola. Presenti quasi trecento rappresentanti di tutte le realtà regionali e territoriali, tra cui anche la Cisl scuola Verona e unitamente alla delegazione regionale CISL SCUOLA VENETO.

Tra le tematiche affrontate, la rapidità e la profondità dei cambiamenti in atto nel mondo del lavoro e nella società che impongono nuove modalità per rendere efficace e incisiva la presenza del sindacato e la sua azione di rappresentanza e tutela.

Tra le questioni più di maggior criticità é emersa la completa e strumentale disattenzione  della politica sempre al dialogo con le parti  sociali e una mancanza di prospettive di lavoro che presenta caratteri di vera e propria emergenza, costituendo per tutto il sindacato un’assoluta priorità d’intervento. Grande spazio ovviamente anche ai temi della mobilitazione per il rinnovo del contratto e per le tante criticità della Legge 107.

Le considerazioni espresse nelle relazioni della Segreteria nazionale sono poi state riprese nell’intervento di Annamaria Furlan, Segretaria generale della CISL, che ha tra l’altro ribadito e sottolineato la piena condivisione della Confederazione sulle rivendicazioni per  rinnovo dei contratti pubblici, su cui è in atto una mobilitazione unitaria. Anche attraverso la contrattazione, ha affermato la Segretaria generale della CISL, passa la via di un rinnovamento e di una crescita di efficacia ed efficienza dei pubblici servizi, che deve andare di pari passo con un’adeguata valorizzazione del lavoro sul piano retributivo e normativo.

Dagli interventi dei delegati infine, ai quali le relazioni di apertura hanno offerto documentazione e spunti per una puntuale verifica dello stato di salute dell’organizzazione, è emersa la forte determinazione a riaffermare il ruolo del sindacato, a partire da una forte presenza sui luoghi di lavoro, come soggetto di rappresentanza e tutela, ma anche e soprattutto come fattore di democrazia e di promozione di una società giusta e solidale.

allegati: