Fondo Espero: la risposta giusta alla previdenza complementare

Categorie: , , , , , , , , , , | 29-03-2012

Costruire una pensione aggiuntiva è ormai una necessità, soprattutto per “i più giovani”.

ESPERO è il fondo Nazionale di pensione COMPLEMENTARE per i lavoratori della Scuola Consentirà al lavoratore, al termine della propria attività lavorativa, di ottenere una prestazione pensionistica aggiuntiva a quella pubblica.

Chi può aderire?

Essendo un fondo nato da una contrattazione negoziale vi possono aderire solo i lavoratori della categoria scuola, sia con contratto a tempo determinato che indeterminato. CRESCITA e GARANZIA sono i due diversi comparti di investimento tra cui è possibile scegliere all’atto dell’iscrizione; l’aderente al Fondo Espero può modificare nel tempo la scelta del comparto.

Come è gestito?

Si tratta di un conto a capitalizzazione individuale dove confluiscono i contributi versati dal lavoratore e dal datore di lavoro, che vengono investiti sui mercati finanziari da società specializzate.

Quali vantaggi ha l’aderente?

Il contributo dell’1% della retribuzione lorda, costi di gestione contenuti e trasparenti; vantaggi fiscali sui versamenti, sui rendimenti e sulle prestazioni; anticipi sulle prestazioni dopo 8 anni di adesione; variare la contribuzione volontaria o sospenderla; opportunità di creare una pensione complementare anche ai familiari fiscalmente a carico;

Da chi è amministrato e controllato?

Da organi paritetici costituiti dai componenti designati dal MIUR e dai rappresentanti dei Sindacati Scuola eletti dai soci lavoratori, che rimangono in carica tre anni con possibilità di essere eletti per non più di due mandati. L’organo principale è l’Assemblea dei Delegati (costituita da 60 membri). Oltre al sistema di controllo interno, la legge ne prevede uno esterno, rimesso alla COVIP (Commissione di Vigilanza sui fondi Pensione) e altri, sempre pubblici, cui compete il controllo sui gestori finanziari.

Come aderire?

L’adesione è libera e volontaria. Avviene mediante la semplice compilazione e sottoscrizione dell’apposito modulo, disponibile sul sito (www.fondoespero.it) ora anche sul portale NOIPA. L’adesione è volontaria e irreversibile.

Cosa sarà erogato alla fine della carriera?

L’importo finale sarà costituito dai contributi versati, dagli accantonamenti figurativi per TFR rivalutati dall’INPDAP e dai rendimenti; all’atto del pensionamento, l’importo verrà erogato in forma di capitale o di rendita vitalizia, rivalutabile e reversibile.

 

Per maggiori informazioni rivolgiti ai nostri uffici in orario di consulenza o visita il sito www.fondoespero.it.