Presidio VERONA 12 febbraio: le ragioni di precari che il Governo non ascolta!

Categorie: , , | 11-02-2016

Continua, nonostante le recenti e ormai poco credibili, rassicurazioni del Ministro, l’imbarazzante ritardo nell’emanazione del bando di Concorso per il personale docente la cui uscita era stata promessa dal Governo per il 1 dicembre 2015. A mesi di distanza poche sono le certezze rispetto a prove,  procedure e criteri di valutazione. Contemporaneamente non risulta trasparente e chiara la futura programmazione delle assunzioni a tempo indeterminato e come si intenda dare stabilizzazione anche al personale neo abilitato, per il quale dopo anni di servizio tante sono le aspettative di assunzione e poche le risposte concrete da parte del Governo

E’ arrivato il momento di far sentire le RAGIONI DEI PRECARI! Ormai l’imbarazzante inerzia del governo ha tradito le attese di migliaia di docenti che da anni lavorano nel precariato. La Cisl Scuola VERONA unitariamente alle altre OO.SS. provinciali promuove un’iniziativa di mobilitazione con un presidio davanti alla prefettura di Verona.

Per una maggiore considerazione, per gli stipendi che si fanno aspettare, contro una Legge di Stabilità che non tutela la professionalità, per avere chiarezza sulle future modalità di reclutamento,

NON MANCARE!

venerdì 12 febbraio alle ore 15.30

davanti la prefettura di VERONA

Via S. Maria Antica n.1.

 

Allegato:  Presidio PRECARI Verona 12 feb 2016