Manifestazione Nazionale Unitaria per cambiare la legge di stabilità

Categorie: , , , , , , , , | 28-10-2013

FLC CGIL – CISL SCUOLA – UIL SCUOLA – SNALS – GILDA a conclusione dei lavori degli esecutivi unitari svoltisi oggi a Roma, lanciano la mobilitazione nazionale per cambiare la Legge di stabilità.

CHIEDONO

  • Un piano pluriennale di investimenti, per allineare la spesa per istruzione e formazione alla media europea; le risorse vanno trovate aggredendo la spesa pubblica improduttiva, rendendo meno oneroso l’assetto politico istituzionale, eliminando sprechi e contrastando duramente l’utilizzo improprio delle risorse pubbliche, combattendo la scandalosa evasione fiscale, intervenendo sulle rendite finanziarie.
  • Il rinnovo del contratto nazionale e il pagamento degli scatti di anzianità, a partire dall’annualità 2012, con il reperimento delle economie appostate nei bilanci del MEF e del MIUR.
  • La stabilità degli organici, con l’introduzione dell’organico funzionale e pluriennale
  • Continuità e prospettiva, a partire dal nuovo piano triennale di assunzioni, ai percorsi di stabilizzazione del personale su tutti i posti disponibili e vacanti per docenti ed ATA.
  • Un piano nazionale di formazione per docenti, personale educativo, ATA e dirigenti, sostenuto da adeguate risorse.
  • Il ripristino delle posizioni economiche orizzontali del personale ATA.
  • La risoluzione delle questioni aperte su inidonei e docenti ITP (C999 e C555) e sui pensionamenti “quota 96”.
  • Garanzia del sostegno agli alunni disabili.

MOBILITAZIONE DELLA CATEGORIA

manifestazione nazionale a Roma per il giorno 30 novembre 2013

DOCUMENTO UNITARIO