NO, ad ulteriori interventi sulle pensioni. SI, al taglio dei costi della politica

Categorie: , , , , , | 26-10-2011

La posizione di CISL e CISL SCUOLA  è di ferma contrarietà a qualsiasi ulteriore intervento sulle pensioni. Al risanamento del debito pubblico i lavoratori dipendenti e le fascie sociali più deboli hanno già dato il loro sofferto contributo, attraverso i pesanti interventi delle recenti manovre economiche di luglio e agosto.

Con forza, come CISL e CISL SCUOLA rivendichiamo la necessità di procedere alla tassazione dei grandi patrimoni e, in modo ancor più incisivo, al taglio di privilegi e costi della politica. 

Richiamiamo pertanto la classe politica e dirigente del Paese ad assumersi le proprie responsabilità, con coscienza rispetto al difficile e delicato momento che l’Italia sta attraversando, anche sul piano della credibilità politico-finanziaria a livello internazionale. 

In allegato, riportiamo recenti dichiarazioni alla stampa del Segretario Generale della CISL ,Raffaele Bonanni e volantino di mobilitazione della CISL Veneto , inerenti la questione previdenziale.

Allegati: