Novità Estero: positivi emendamenti al decreto D’Alia DL 101/2013

Categorie: , , , | 11-10-2013

E’ stato approvato in sede parlamentare apposito emendamento  per l’abrogazione  della norma contenuta nell’art. 9 DL 101/2013 “Disposizioni urgenti per il perseguimento di obiettivi di razionalizzazione nelle pubbliche amministrazioni” altrimenti denominato Decreto d’Alia . Una norma quest’ultima contro cui la CISL SCUOLA aveva prontamente provveduto a contestare in quanto dava la possibilità, per supplenze nelle scuole italiane all’Estero, di assumere a contratto locale personale residente nel paese ospitante da almeno un anno, anche per gli insegnamenti di materie obbligatorie ai sensi dell’ordinamento scolastico italiano. In tale modo oltre  a determinarsi  una situazione di grande incertezza sotto il profilo giuridico e contrattuale, sarebbero venute meno  le necessarie garanzie di un reclutamento congruente rispetto a quanto previsto dal nostro ordinamento.

Come CISL SCUOLA registriamo la positività del risultato raggiunto attraverso la nostra azione che ha condotto all’introduzione di modifiche al testo del decreto e hanno finalmente dato avvio al riordino dell’intero sistema dell’Istruzione Scolastica all’Estero, affidandone il coordinamento ai Ministeri dell’Istruzione  e degli Esteri. Non sono poche le criticità legate alla destinazione e alla gestione del personale, spesso derivanti dalla mancanza di un efficace raccordo tra i due ministeri,  per le quali attraverso gli interventi emendativi al DL 101/2013 ci sono buone premesse di positiva soluzione.

Riportiamo a tal proposito, in allegato, la nota redatta dalla CISL SCUOLA in merito al diritto per il personale in servizio all’estero del recupero dell’Indennità Integrativa Speciale.

 

In allegato: