Organico provinciale INFANZIA e PRIMARIA a.s. 2014-2015

Categorie: , , , , | 09-06-2014

Pubblichiamo in allegato i prospetti dei contingenti dell’organico di diritto provinciale per il prossimo anno scolastico 2014-2015 relativi alla Scuola dell‘INFANZIA e alla Scuola PRIMARIA.

Per la scuola dell’Infanzia registriamo anche quest’anno il consolidamento in organico di diritto dei posti comuni autorizzati in organico di fatto nel corrente anno scolastico; in crescita risulta il dato delle richieste di nuove sezioni aggiuntive o di statalizzazione delle sezioni di scuola dell’infanzia paritaria o comunale, evidenti segnali di sofferenza del sistema scolastico veronese che avverte sempre più forti gli effetti della crisi economica congiunturale.

Per la scuola Primaria, il cui contingente definito a livello regionale era già non sufficientemente adeguato rispetto alla copertura delle necessità  di offerta formativa del territorio veronese, evidenziamo che sono state accolte ed è stato garantito l’avvio delle 17 nuove richieste di classi a tempo pieno. Tale copertura è stata realizzata riducendo il tempo scuola delle classi a tempo normale a effettive 27 ore settimanali;  ciò potrebbe in alcune realtà complicare non poco la distribuzione dell’orario di lavoro settimanale e l’organizzazione del servizio.

Allo specifico tavolo informativo tenutosi nei giorni scorsi presso l’Ufficio scolastico di VERONA, la CISL SCUOLA Verona ha rappresentato le proprie perplessità rispetto alla scelta distributiva dell’organico operata a livello provinciale sollevando forti preoccupazioni non solo per il diffondersi di situazioni di soprannumerarietà del personale docente ma anche per l’impatto che tale operazione avrebbe avuto su una rete scolastica già fortemente caratterizzata da una pesante complessità organizzativa derivante dai tagli agli organici operati negli anni precedenti. Vigileremo, pertanto, su qualsiasi situazione di difficoltà che dovesse eventualmente verificarsi e che non garantisse un adeguato e  regolare svolgimento del servizio, intervenendo, qualora necessario, per tutelare le condizioni di lavoro e organizzative, già rese difficili dai precedenti tagli agli organici,  in cui il personale docente é chiamato a operare.

 

allegati: