PENSIONI: AVVIO CONTENZIOSO

Categorie: | 26-03-2012

La Cisl Scuola ha dato incarico ad alcuni studi legali di valutare le modalità con le quali poter censurare la norma che di fatto impedisce al personale della scuola, che matura i requisiti pensionistici previsti dall’ordinamento prima dell’entrata in vigore del decreto-legge 201/2011 (quote, anzianità pensionabile di 40 anni, età di 65 anni) nel periodo 1 gennaio – 31 agosto 2012, di cessare dal servizio dal 1 settembre 2012 con diritto a pensione.

Si tratta di una questione tutt’altro che semplice per chi voglia affrontarla seriamente, e non con iniziative di stampo meramente propagandistico.

 Per attivare le opportune tutele individuali, è indispensabile che il personale interessato presenti entro il 30 marzo 2012 istanza di cessazione dal servizio (vedi modello allegato), affermando la maturazione dei predetti requisiti pensionistici entro il 31 agosto 2012.

La valutazione del contenzioso potrà essere effettuata esclusivamente dopo la ricezione del diniego da parte dell’Amministrazione.

Nell’istanza – che dovrà essere presentata in formato cartaceo, in quanto il sistema POLIS riconosce soltanto i requisiti maturati entro il 31 dicembre 2011 o i  nuovi requisiti previsti dal decreto 201 – dovrà comunque essere indicata la volontà di permanere in servizio qualora sia accertata la mancanza dei requisiti, al fine di evitare che venga disposta comunque la cessazione dal servizio.

Copia dell’istanza potrà essere inviata per conoscenza (esclusivamente a mezzo fax al n. 0458004977) agli uffici della Cisl Scuola Verona.