Posizioni economiche ATA: ritirata l’inaccettabile restituzione

Categorie: , , , | 10-01-2014

Dopo la retromarcia del Governo sul recupero delle somme degli scatti di anzianità già percepite nel 2013  il MIUR, sotto la pressione seguita alla dura presa di posizione delle OO.SS. ,  fa marcia indietro e ritira l’inaccettabile richiesta di recupero dei compensi derivanti dalle posizioni economiche già percepite dal personale ATA.

La CISL SCUOLA prende  atto con soddisfazione di tale decisione, che rimuove un atto del MIUR che fin da subito ha contestato e contrastato con forza.  Con tale decisione si  evita un danno economico considerevole e irrimediabile per tanti lavoratori, dopo che gli stessi avevano già svolto le mansioni complesse per le quali erano stati retribuiti,  e al tempo stesso vengono salvaguardate le intese contrattuali sottoscritte, che sarebbero state stravolte.

A conferma di tutto ciò riportiamo, in allegato,   la recente nota con cui il Miur sospende il recupero delle posizioni economiche ATA.  In tale nota nota si fa riferimento a un apposito provvedimento legislativo  in corso di perfezionamento, la cui approvazione porterebbe alla  soluzione di una vicenda che ci auguriamo di veder definitivamente chiusa nel più breve tempo possibile.

 

allegati: