PRECARIETA’ nella SCUOLA : un’inaccettabile “epidemia” contro la quale continuiamo a combattere!

Categorie: , , , , , , | 31-08-2020

A ore prenderà avvio il nuovo anno scolastico e alle preoccupazioni della stretta attualità portate dalla convivenza con il COVD-19, continua a trascinarsi nonostante le ripetute denunce e sollecitazioni il “male” ancora senza rimedio: l’aumento del lavoro precario nella Scuola e la crescita del numero dei posti vacanti con le conseguenti ricadute su qualità e continuità didattica.

Una questione ripetutamente denunciata in questi giorni e di cui il miope atteggiamento del Ministero nega gli inevitabili effetti anche sulla ripresa delle attività in presenza.

Il “vaccino” a rimedio della situazione l’abbiamo proposto e si chiama STABILIZZAZIONE e investimenti in risorse di personale docente, educativo e ATA a garanzia del servizio e del diritto allo studio di bambini e ragazzi.

Obiettivi che ci vedranno come CISL SCUOLA con determinazione rinnovare le nostre rivendicazioni unitamente alle protesta il prossimo 2 settembre al fianco del personale precario.

allegati:

Comunicato stampa CISL SCUOLA_ Ripensare il reclutamento_Comprensibili il disagio e la protesta dei precari