Ripresa delle attività didattiche: denunciate carenze e ritardi!

Categorie: , , , , , , , , , , , | 18-07-2020

Continua attraverso la recente conferenza , l’azione della CISL SCUOLA unitamente alle altre Organizzazioni Sindacali Scuola tesa a incalzare il Ministro in modo stringente, sulle misure da porre in essere per consentire una ripresa delle attività scolastiche.

Nonostante le linee guida del Ministero e il manuale operativo dell’Ufficio  Scolastico Regionale del Veneto che contiene qualche indicazione più precisa e specifica, rimangono ancora molte le procedure definire e troppe le situazioni da verificare.

Una situazione che si trascina da tempo mentre settembre si avvicina e che come CISL SCUOLA unitamente alle altre sigle sindacali firmatarie del CCNL abbiamo continuato a denunciare i ritardi e le carenze; esigibile e non più rinviabile a nostro avviso é l’apertura di un tavolo di confronto sul necessario potenziamento dell’organico del personale docente, educativo e ATA e sulle ineludibili procedure di assunzione in ruolo e reclutamento, i cui contingenti devono in tempi stretti essere adeguatamente definiti.

In allegato, tutti i documenti della conferenza stampa unitaria, che invitiamo il personale scolastico a leggere con attenzione

allegati:

–  DOCUMENTO_conferenza_stampa

– SICUREZZA_-_Le_misure_in_Italia_e_in_Europa

– TEMPO_SCUOLA_e_ORGANICI