Ripartizione provinciale assunzioni in ruolo su sostegno

Categorie: , , , | 26-02-2014

In data odierna, presso l’Ufficio Scolastico di Verona, si é tenuto il previsto incontro informativo nel corso del quale l’Amministrazione Scolastica territoriale ha illustrato alle Organizzazioni Sindacali il piano di ripartizione del contingente di 85 posti che costituisce l’incremento dell’organico provinciale di diritto per i posti di sostegno, secondo quanto comunicato dal MIUR con propria circolare del 6 febbraio u.s. .

Attraverso tale piano é stata altresì definita la ripartizione delle prossime immissioni in ruolo su sostegno di cui, in attesa delle necessarie comunicazioni ufficiali, siamo in grado di fornire alcune anticipazioni.

Le previste 85 nomine a tempo indeterminato in realtà, per effetto del riassorbimento di un titolare già in esubero, saranno 84 e verranno tutte effettuate dalle graduatorie ad esaurimento secondo la seguente ripartizione tra i diversi ordini di scuola:

-4 per la scuola dell’ INFANZIA

-26 per la scuola PRIMARIA

-14 per la scuola SECONDARIA 1° grado

-40 per la scuola SECONDARIA 2° grado di cui 18 nell’area scientifica(AD01) , 12 nell’area umanistica(AD02) e 10 nell’area tecnica(AD03)

 

Su tale ripartizione la CISL SCUOLA di Verona al tavolo di confronto con l’Amministrazione ha espresso forti perplessità.  Infatti pur considerando necessario dare una risposta in termini di stabilità d’organico alla scuola secondaria in risposta al graduale aumento della presenza degli alunni certificati  derivante dall’innalzamento dell’obbligo scolastico,  riteniamo che dovessero essere adeguatamente valutati, ai fini di una ripartizione dei posti più equilibrata tra i diversi ordini di scuola, i dati reali della popolazione scolastica che fanno registrare nel settore primario la presenza più consistente di bambini certificati con un aumento nell’ordine di 200 alunni tra organico di diritto e quello di fatto. Continua inoltre a destare preoccupazione il rapporto medio di 1 docente ogni 4 alunni certificati, che seppur trasversalmente omogeneo in tutti gli ordini di scuola permane ancora alto.

Le operazioni di nomina dovrebbero presumibilmente aver luogo,  secondo le indicazioni operative contenute nella circolare dell’Ufficio Scolastico Regionale per il Veneto, nei giorni 6 e 7 marzo prossimi.