Fallisce la conciliazione: il 17 MAGGIO sarà SCIOPERO GENERALE!

Categorie: , , , , , , , , , , | 04-04-2019

Fallito in data odierna il tentativo di conciliazione chiesto unitariamente dalle OO.SS. , che Miur e Governo hanno considerato solo una formalità burocratica senza dare alcuna risposta alle istanze rivendicative per il rinnovo del CCNL e sull’avviato processo di pericolosa regionalizzazione del sistema scolastico.

Come già anticipato si va in modo determinato ad una mobilitazione forte che prende avvio già da oggi con il blocco totale e assoluto per il personale docente, educativo e ATA di tutte le attività aggiuntive per arrivare il prossimo 17 maggio allo SCIOPERO Generale della Scuola!

Il 17 maggio la Scuola scenderà compattamente in piazza per rivendicare:

-il rinnovo del CCNL , per il quale la Legge di Bilancio non ha stanziato adeguate risorse;

concorsi e assunzioni subito del personale precario, attraverso un piano straordinario di stabilizzazione a copertura del crescente numero di posti vacanti

-la vera valorizzazione professionale del personale ATA, trascurato nella considerazione dagli interventi di Legge e nella ma sempre più investito di nuovi oneri amministrativo-gestionali come passweb, senza formazione adeguata e organico aggiuntivo;

-un sistema di istruzione unitario che con risorse adeguate garantisca il Diritto allo Studio su tutto il territorio nazionale, come previsto dalla  Costituzione