I nodi ancora da sciogliere per la riapertura delle scuole veronesi

Categorie: , , , , , , , | 06-08-2020

Registrando positivamente la firma del protocollo nazionale sulla sicurezza e in attesa di uno specifico provvedimento sull’organizzazione della didattica a partire dal prossimo settembre, come CISL SCUOLA Verona unitamente alle altre sigle provinciali ci siamo già mossi ricercando un dialogo costruttivo con le Istituzioni locali e con tutti i soggetti che ciascuno per propria parte dovranno a nostro avviso in modo coordinato e sinergico concorrere alla ripresa delle attività del prossimo 14 settembre.

Nell’interlocuzione al tavolo provinciale promosso dal  Prefetto di Verona, e a cui hanno partecipato il Direttore dell’Ufficio Scolastico regionale, con la Provincia e Comune di Verona, la Direzione provinciale trasporti e l’Ulss 9  abbiamo manifestato la necessità di creare tutte le condizioni necessarie a garantire il ritorno alla didattica in presenza.

L’attenzione si é concentrata quindi sul monitoraggio di spazi e arredi, sulla disponibilità più mezzi di trasporto e di adeguati protocolli sanitari, nell’intento di garantire risposte strutturali adeguate alle necessità delle Scuole e di una didattica in sicurezza rispettosa del tempo scuola a garanzia del diritto allo studio di bambini e ragazzi.

In allegato riportiamo il comunicato provinciale unitario che evidenzia come siano ancora molti gli aspetti da chiarire e sui quali continueremo a ricercare un dialogo e un confronto partecipativo a livello territoriale.

allegati:

Comunicato territoriale unitario su ripresa attività a settembre -Scuola vero paziente ancora in terapia intensiva?